Gusto


Il Trentino è un territorio brioso e ricco, caratteristiche che si rispecchiano nei suoi prodotti unici: il vino, le mele, i piccoli frutti e i formaggi. Le sette Strade del Vino e dei Sapori del Trentino valorizzano questi frutti preziosi della nostra terra, attraverso speciali itinerari enogastronomici.

Nelle Valli di Primiero, Val di Fassa e Fiemme, passa la Strada dei formaggi delle Dolomiti: per scoprire ogni angolo nascosto del Trentino orientale, dai grandi contrasti e suggestivi paesaggi. Lungo il percorso, aziende accuratamente selezionate, tenute a rispettare standard qualitativi elevati nei prodotti caseari e negli altri piatti tradizionali.

Nella Valle di Primiero, potrete lasciarvi deliziare dal sapore intenso del latte di montagna, che ritroverete nelle ricotte fresche e affumicate, nel Bofìro di Primiero di Malga e nella tosèla.

I prodotti tipici della Strada dei formaggi delle Dolomiti sono: Piccoli frutti, Violino di Capra, Nostrano Cermis e Pampeago, Nostrano Biologico d’Inverno, Botìro di Primiero di Malga, La pasta Felicetti, Carne trentina, Miele, Birra artiginale Bionoc prodotta a Mezzano di Primiero, Carne Fumada di Siror, Lucanica, Speck, Trentingrana, Tosèla di Primiero, Cuor di Fassa | Chèr de Fasha, Caprino di Cavalese e Puzzone di Moena.


Dalla Val Canali al Vanoi lungo la strada dai formaggi

Percorso: si parte dal magnifico borgo di Siror, ai piedi della Pale di San Martino, dove nella Macelleria Bonelli sarà possibile assaporare la carne fumada di Siror. Si continua per Tonadico, per imboccare l’itinerario didattico Tonadico-Cimerlo, che conduce in Val Canali, nella natura rigogliosa del Parco naturale di Paneveggio Pale di San Martino. L’area protetta organizza numerosissime attività, supportata da altri partner come la fattoria didattica dell’Agritur Dalaip dei Pape, vicino a passo Cereda, che coltiva direttamente i piccoli e preziosi frutti: lamponi, mirtilli, fragole, more e ribes. Materie prime genuine, utilizzate anche in confetture e salse squisite, da accompagnare ai formaggi. Si ritorna poi in valle, per un altro goloso ristoro al Caseificio Sociale di Primiero: da non perdere, la tosèla, il nostrano di Primiero, il miele dell’Apicoltura El Rasabeck, e nei mesi estivi, il Botìro di Primiero di Malga. Il cammino prosegue fino alla Valle del Vanoi, a Malga Fossernica, un’oasi di pace e tranquillità nella natura rigogliosa, dove vengono organizzate tantissime iniziative dall’ Ecomuseo del Vanoi.